Il tuo carrello

Il vostro carrello è vuoto!

Scopri i nostri bestseller
Subtotale0 Articolo0
Visualizza il carrello

Monet. The Triumph of Impressionism

Copertina rigida8.3 x 10.2 in.5.26 lb588 pagine60
Disponibilità: Disponibile
La tecnica impressionista di Claude Monet è fonte di ispirazione ancora oggi. Dalla magnifica serie delle Ninfee al dipinto Impressione, levar del sole, cui si attribuisce l’origine stessa del movimento, questa vivace ricognizione sulla vita e l’opera dell’artista ci farà scoprire cos’ha reso Monet il maestro dell’arte francese del XIX secolo.
Monet. Il trionfo dell'impressionismo

Monet. Il trionfo dell'impressionismo

60

Il maestro del Sublime

L’impressionista per eccellenza

Nessun altro artista, a parte William Turner, si è sforzato tanto quanto Claude Monet (1840–1926) di rappresentare efficacemente la luce stessa sulla tela. Tra tutti gli impressionisti, fu l’uomo di cui Cézanne disse “non è che un occhio, ma buon Dio che occhio!” a tener fede al principio di assoluta fedeltà alla percezione visiva, dipingendo direttamente dal vero.

Si potrebbe dire che Monet abbia reinventato le possibilità del colore. Che sia stato dovuto all’iniziale interesse per le stampe giapponesi, al periodo trascorso come soldato di leva al sole accecante dell’Algeria o alla personale conoscenza dei più importanti pittori del tardo XIX secolo, la produzione di Monet nel corso della sua lunga vita avrebbe cambiato per sempre il nostro modo di percepire il mondo naturale come pure i fenomeni che vi hanno luogo. Il culmine della sua ricerca è rappresentato dalle ultime ninfee, dipinte nel giardino di Giverny, che – abbandonando quasi completamente ogni costrizione formale – segnano davvero l’origine della pittura astratta.

Oltre a rendere piena giustizia a un artista di eccezionale talento ed enorme influenza, questa biografia è corredata di numerose riproduzioni e foto d’archivio come pure di testi arguti e circostanziati.
L'autore

Daniel Wildenstein (1917–2001) era uno storico dell’arte e membro dell’Académie des Beaux-Arts (Parigi). Dal 1939 in poi è stato direttore delle gallerie Wildenstein di New York, Londra e Tokyo. Ha diretto svariati periodici internazionali, come ad esempio la rivista Arts dal 1956 al 1962 e la Gazette des Beaux-Arts dopo il 1963. Cofondatore della fondazione Wildenstein nel 1970 (rinominata Wildenstein Institute nel 1984), è stato il motore primo di molte mostre di fama internazionale. La sua autorità in materia di Impressionismo era riconosciuta in tutto il mondo. Daniel Wildenstein ha inoltre redatto cataloghi ragionati di svariati artisti del XVIII e XIX secolo, e ha pubblicato cataloghi delle opere di Gauguin, Manet e Monet.

Monet. The Triumph of Impressionism
Copertina rigida21 x 26 cm2.39 kg588 pagine

ISBN 978-3-8365-9081-5

Edizione: Spagnolo

ISBN 978-3-8365-9083-9

Edizione: Inglese