Il tuo carrello

Il vostro carrello è vuoto!

Scopri i nostri bestseller
Subtotale0 Articolo0
Visualizza il carrello
XL
I libri XL hanno un'altezza minima di 34 cm, ad eccezione dei titoli in formato orizzontale.

Michael O'Neill. À propos du Yoga: L'Architecture de la paix

Copertina rigida con pieghevoli e rilievi in oro, stampata su due diversi tipi di carta10.5 x 14.7 in.6.58 lb290 pagine70
Analizziamo la storia dello yoga attraverso l’obiettivo di Michael O’Neill, il fotografo-yogi che ha viaggiato dieci anni in India e in America cercando l’essenza dello yoga e gli yogi più influenti del nostro tempo. Con storie dei suoi viaggi e saggi del maestro di meditazione S.S. Swami Chidanand Saraswatiji e dell’istruttore Eddie Stern.
XL
I libri XL hanno un'altezza minima di 34 cm, ad eccezione dei titoli in formato orizzontale.
Michael O'Neill. Sullo Yoga: L'architettura della pace

Michael O'Neill. Sullo Yoga: L'architettura della pace

70

Pose di pace

Meditazione di un fotografo sull’essenza dello yoga

Ci sono voluti diversi millenni perché lo yoga compisse il suo viaggio da una manciata di monasteri sparsi sull’Himalaya agli innumerevoli centri che spuntano come funghi da Londra a New York. Tra un bagno nel Gange con i sadhu e un coro di mille voci che intona l’Om, il fotografo Michael O’Neill ha deciso di votarsi alla pratica dello yoga e alla documentazione del mondo yogico in questo frangente cruciale della sua storia. Il risultato è un potente tributo fotografico a questa antichissima disciplina oggi divenuta un fenomeno globale e praticata a livello fisico e spirituale da oltre 250 milioni di persone in tutto il mondo.

Conosciuto per le sue fotografie di celebrità, O’Neill ha iniziato ritraendo gli yogi più influenti del nostro tempo – tra cui B. K. S. Iyengar, T. K. V. Desikachar e Gurmukh Kaur Khalsa – e i vip famosi per integrare lo yoga nella loro vita quotidiana, come Donna Karan, Sting e Trudie Styler. Ma via via che approfondiva la pratica dello yoga e della meditazione, in O’Neill cresceva il desiderio di guardare oltre gli asana e le personalità per documentare invece le radici dello yoga. Per dieci anni O’Neill ha viaggiato a piedi, allontanandosi dagli epicentri tradizionali per meditare con i monaci sull’altopiano del Tibet, vivere nelle tende dei sadhu durante la Kumbh Mela e osservare stupito i ragazzini che praticano la poco nota disciplina del mallakhamba sui campi di lotta a Kochi.

Corredata di quasi 200 fotografie, questa raccolta straordinaria racconta la storia dello yoga da una prospettiva completamente nuova. Due dei principali soggetti di O’Neill, il maestro di meditazione Sua Santità Swami Chidanand Saraswatiji e lo yogi Eddie Stern, si uniscono alla conversazione con i loro saggi sul ruolo dello yoga nella cultura contemporanea, la storia della pratica dall’epoca di Patañjali e il potere curativo della cosiddetta “architettura della pace”, una serie di posizioni che portano i praticanti a sfiorare l’infinito.
Il fotografo

Nel corso della sua carriera cinquantennale, Michael O’Neill ha fotografato le icone culturali del suo tempo, da Andy Warhol al Dalai Lama, per riviste come The New York Times Magazine, Rolling Stone e Vanity Fair. I suoi scatti sono stati esposti in mostre personali in occasione di festival come Visa pour l’image a Perpignano (Francia) e II Mês Internacional da Fotografia di San Paolo (Brasile) come pure presso la galleria Houk Friedman di New York. Alcune sue fotografie fanno parte della collezione permanente di vari musei, tra cui il Walker Art Center di Minneapolis. O’Neill è inoltre protagonista del documentario del 2017 On Yoga: The Architecture of Peace.

Gli autori che hanno contribuito

Eddie Stern è un istruttore di yoga, scrittore, sviluppatore di app e conferenziere newyorchese. Il suo approccio pragmatico all’insegnamento e alla pratica dello yoga è una commistione di scienza, religione, filosofia e servizio sociale.

H.H. Swami Chidanand Saraswatiji è uno dei più venerati e amati leader spirituali indiani. È presidente del Parmarth Niketan Ashram a Rishikesh (sede dell’annuale International Yoga Festival) e fondatore di Global Interfaith WASH Alliance, Divine Shakti Foundation, Ganga Action Parivar e India Heritage Research Foundation.

Michael O'Neill. À propos du Yoga: L'Architecture de la paix
Copertina rigida con pieghevoli e rilievi in oro, stampata su due diversi tipi di carta26.7 x 37.4 cm2.98 kg290 pagine